Cina

La Cina non è un’economia di mercato, e non vuole diventarlo

La Cina non è un’economia di mercato. L’accordo firmato dal Governo ci isola rispetto all’Europa. Aprirci al loro mercato significa venire inghiottiti

La Cina non è un’economia di mercato. A dispetto dell’impegno che assunse nel 2001 con l’adesione al WTO di aprirsi alle regole del libero mercato, la Cina è rimasta di fatto e di diritto un’economia socialista a regia statale, sotto il controllo dominante del partito di Governo. Per questo motivo la mia battaglia contro il riconoscimento dello status di economia di mercato (MES) alla Cina, iniziata come membro del Movimento 5 Stelle, prosegue ancora oggi, con la stessa intensità.

Mi sono battuto perché l’Europa non allentasse le sue difese contro il dumping cinese: sia quello economico, che quello ambientale, che sociale. La nostra linea dura riuscì ad aggregare il consenso di tantissimi cittadini, imprenditori e stakeholder, tutti coscienti e preoccupati dell’impatto insostenibile della concorrenza sleale cinese.

Quello che colpisce nell’accordo firmato dal Governo italiano è l’isolamento rispetto all’Europa e mi chiedo:

1- Oggi spetta alla Commissione europea decidere di imporre dazi antidumping, ma cosa accadrà all’Italia se in futuro dovesse isolarsi?

2- Chi proteggerà oggi le nostre PMI, i nostri prodotti agricoli e i nostri consumatori dalla bassa qualità e dalla mancanza di controlli certificati dei prodotti cinesi?

Il nostro Paese già vive un momento di fragilità economica, se dovessimo aprire completamente le porte al loro mercato, rischieremmo di essere inghiottiti senza neanche rendercene conto.

Ripenso a quanto ho lottato per non concedere il Mes alla Cina, ed oggi vedo il Governo smantellare le difese dell’Italia che lavora, vanificando anni di battaglie a protezione soprattutto delle PMI.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.