Emilia Romagna

Emilia Romagna, Silicon Valley: due nuovi bandi per PMI

L’Emilia Romagna permette alle start up ed alle Pmi di andare in Silicon Valley per realizzare un’esperienza sul campo con due bandi

Andare in Silicon Valley, formarsi e poi rientrare in Emilia Romagna per far crescere la propria azienda. Questo è quel che la Regione permette di fare alle imprese, attraverso dei fondi per supportare le start up e le PMI nelle attività di internalizzazione.

Sono ben due i bandi quest’anno: il primo bando  (Business match program), dedicato a 8 piccole e medie imprese (PMI) tecnologiche emiliano-romagnole, offre la possibilità di partecipare ad un percorso di business match in Silicon Valley dal 18 al 22 novembre 2019. Le domande per partecipare debbono essere presentate entro il 9 maggio 2019.

L’obiettivo è far incontrare le imprese dell’Emilia-Romagna con potenziali partner o buyer in Silicon Valley. Il programma, che si avvale del supporto di un partner americano, prevede diverse fasi operative: dalla formazione specifica fino a momenti di pitching, dalla partecipazione a eventi con investitori fino a incontri b2b con possibili partner.

Al termine del programma e per i mesi successivi, le imprese beneficiarie verranno supportate nelle attività di follow-up della missione. Il bando è aperto a imprese dei settori: Automotive technologies, Building & construction, Data security, Data storage, Energy, Enterprise software, Fintech (financial technologies), Food, Nutritional sciences, AgTech (agricultural technologies), Industry 4.0 e Health & medicine.

Il secondo bando (Incoming program) è un percorso dedicato ad un massimo di 30 piccole e medie imprese (Pmi) emiliano-romagnole con lo scopo di far loro incontrare un pool di 10 investitori provenienti dalla Silicon Valley per presentare le loro imprese e i propri prodotti durante l’edizione 2019 di Research to Business in programma il 6 e 7 giugno a Bologna. Le domande per partecipare devono essere presentate entro il 15 aprile 2019.

L’incoming program avrà la durata di quattro giorni: due di attività preparatorie in vista del matching con gli investitori e due di presentazioni e incontri con gli investitori americani. Al termine dell’Incoming program e per i mesi successivi, le imprese verranno supportate nelle attività di follow-up.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.