Italia

E-commerce: in Italia sono 20mila le aziende online

Non solo i colossal come Amazon e Booking, la saracinesca sul web l’hanno alzata anche le PMI in Italia: alla fine del 2018 sono 20mila i negozi online

In Italia le aziende si stanno adeguando ai veloci cambiamenti che riguardano le abitudini di spesa degli italiani. Negli ultimi dieci anni sono tantissime le aziende che hanno deciso di sfidare i grandi colossi come Amazon, Zalando, Booking, E-Bay, approdando sul web con i propri negozi virtuali.

Alla fine del 2018, le imprese del commercio operanti nella vendita al dettaglio su internet hanno superato la boa delle 20mila unità, triplicando il numero di quelle esistenti alla fine del 2009. A dirlo è InfoCamere e Unioncamere – sulla base del Registro delle imprese delle Camere di commercio.

Un dato che se da un lato certifica il crescente ricorso alle vetrine online da parte degli esercenti, dall’altro a stento ha compensato la contrazione di operatori nell’arco del decennio. Tra il 2009 e il 2018 le imprese della vendita al dettaglio online sono aumentate di 8.994 unità, pari ad una crescita media del 24% all’anno, ma l’insieme del settore del commercio al dettaglio ha perso circa 16.400 imprese, pari ad una riduzione del 2% nel decennio (passando da 866mila a 850mila unità).

Le opportunità del web hanno stimolato più di ogni altri gli imprenditori del Sud. Se in termini assoluti le regioni a più alta crescita sono state Lombardia, Campania e Lazio, in termini relativi quelle che sono cresciute a ritmo più sostenuto sono state Campania, Abruzzo e Calabria, seguite da Puglia, Basilicata e Sicilia con aumenti medi superiori al 25% in ciascuno dei dieci anni considerati.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.