Europa

Europa: 3,8 milioni di posti di lavoro, ecco le figure più richieste

Secondo Eurostat in Europa ci sarebbero circa 3,8 milioni di posti di lavoro vacanti. Le aziende, però, fanno fatica a trovare le figure professionali con le giuste competenze

In Europa si fa fatica a trovare le figure professionali con le giuste competenze. Un vero paradosso se si pensa che sulla bilancia abbiamo da un lato giovani in cerca di lavoro e, dall’altro, aziende che non riescono a intercettare i candidati giusti.

Secondo una stima fatta dall’Eurostat, l’ufficio statistico dell’Ue, in Europa ci sarebbero ben 3,8 milioni di posti di lavoro liberi. Dove?

Lo Stato che detiene il record dei posti liberi è la Germania, dove ci sarebbero ben 1,2 milioni di ricerche di personale avviate e non ancora concluse, nel terzo trimestre del 2018. Seguono il Regno Unito (851mila), la Repubblica Ceca (271mila), l’Olanda (256mila), la Polonia (156mila) e il Belgio (149mila). E ancora l’Austria (126mila), la Spagna (125mila), la Svezia (103mila) e l’Ungheria (87mila).

Quali sono le figure più richieste? Secondo Manpower mancano gli operai specializzati: elettricisti, saldatori, meccanici. Scarseggiano anche i rappresentanti di vendita, gli ingegneri, gli autisti e i tecnici. Un datore di lavoro su 4 ha dichiarato che trovare operai specializzati nel 2018 è stato più difficile rispetto all’anno precedente.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.