shopping

Ue: dal 3 dicembre lo shopping dice addio al geo-blocking

Da lunedì 3 dicembre fare shopping darà meno problemi: i consumatori potranno fare acquisti online senza il geo-blocking

Da lunedì 3 dicembre lo shopping no online non avrà più confini: finalmente i consumatori potranno dire addio al geo-blocking ed avere così un accesso più ampio e facile a tutti i prodotti.

Prenotazioni alberghiere, noleggi di automobili, festival musicali, biglietti per i parchi di divertimento nell’Ue, non saranno più ostacolati dal geo-blocco ingiustificato.

Addio, quindi, alle fastidiose comunicazioni: “Non vendo questo prodotto a causa della tua nazionalità, o luogo di residenza”.

Il 63% dei siti web non consentiva agli acquirenti di acquistare da un altro paese dell’Ue, secondo i risultati di uno studio di “Mystery shopping” condotto dalla Commissione. Per i beni materiali, il blocco geografico era il più elevato per gli elettrodomestici (86%), mentre per i servizi le prenotazioni online del settore del tempo libero offline, come i biglietti per eventi sportivi (40%), erano soggette al maggior numero di blocchi geografici.

Questo è un passo verso i cittadini che hanno sempre più bisogno di soluzioni concrete e di un mercato unico, senza frontiere e barriere.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.