cancro al seno

Salute: quando l’AI individua il cancro al seno avanzato

Non smette di sorprenderci (in maniera positiva) l’intelligenza artificiale. Google ha mostrato come l’AI sviluppata dai suoi ricercatori è in grado di individuare il cancro al seno

L’intelligenza artificiale come valido alleato contro il cancro al seno. Un’ottima notizia che arriva direttamente dal quartier generale di Google, dove alcuni ricercatori hanno sviluppato uno strumento in grado di individuare il cancro al seno metastatico, con una precisione del 99%.

Il team ha, infatti, addestrato il suo algoritmo LYNA (Lymph Node Assistant) per permettergli di riconoscere le caratteristiche dei tumori, utilizzando due serie di vetrini patologici, dandogli così la possibilità di individuare le metastasi in un’ampia varietà di condizioni. Il risultato è stato un sistema di intelligenza artificiale in grado di distinguere il cancro e le diapositive non cancerose nel 99% delle volte, anche nel momento in cui è stata cercata la presenza di metastasi estremamente piccole, che potrebbero sfuggire agli occhi degli umani.

LYNA si è mostrata ancora più efficace nel momento in cui ha assistito gli esseri umani: i patologi infatti hanno mostrato come l’intelligenza artificiale abbia facilitato il loro lavoro durante delle sessioni di diagnosi simulate. L’IA non solo ha ridotto il tasso di micro-metastasi perse della metà, ma anche il tempo di analisi ad un minuto.

Qualora si dovesse pensare di applicare LYNA nel campo medico reale, questo nuovo approccio potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione, anche se, al momento, per il tumore metastatico non è ancora stata scoperta una cura. Tuttavia, si potrebbe pensare di utilizzare questo strumento anche per altri tipi di cancro.

Una notizia che, ancora una volta, mi fa ben sperare nella grande utilità che l’AI potrebbe portare nelle nostre vite.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.