robotica

Quando la robotica è “donna”: due italiane nella classifica di RoboHub

Due ricercatrici italiane tra le donne geniali della robotica: Rita Cucchiara e Laura Margheri fanno parte della classifica internazionale stilata per il 2018 da RoboHub

Due italiane presenti nella top 25 delle donne geniali della robotica in tutto il mondo. Si tratta di Rita Cucchiara, esperta d’intelligenza artificiale del dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dove studia l’interazione tra uomini e macchine e Laura Margheri, che lavora nell’Aerial Robotics Laboratory dell’Imperial College di Londra, dove studia i robot soffici.

Un riconoscimento importante, che proviene dalla più grande comunità scientifica di esperti di robotica, la RoboHub, un’associazione no-profit di Zurigo.

25 Women in Robotics you need to know about 2018” racchiude le 25 donne geniali di tutto il mondo nell’ambito della robotica. In comune hanno sicuramente progettualità che sono già il “futuro”: robot umanoidi, rover marziani, intelligenza artificiale, apprendimento automatico e tanto altro.

Non è la prima volta che l’Italia si impone in questa classifica, già nel 2015 altre due italiane erano state scelte: Cecilia Laschi del Sant’Anna di Pisa e Barbara Mazzolai dell’Istituto italiano di Tecnologia (lit).

Gli Stati Uniti sono in vetta alla classifica con ben 13 posizioni. Tuttavia, l’Italia non deve scoraggiarsi: avere delle rappresentanti presenti nella top 25 è un segnale positivo. Abbiamo tantissimi talenti, e queste donne italiane ne sono la prova. Congratulazioni!

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.