Trasferire la robotica nel mondo delle PMI

La giornata di scambio “Trasferire la robotica nel mondo delle PMI” ha visto confrontarsi vari esperti del mondo della robotica e delle intelligenze artificiali, tra cui: Antonio Volpi (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Roberto Viola (Direttore generale DG CNECT), Giorgio Metta (vice Direttore Istituto Italiano di Tecnologia), Stefano Stramigioli (Vice Presidente euRobotics), Andrea Bertolini (ricercatore Scuola Superiore Sant’Anna), Federico Vicentini (ricercatore ITIA), Nicola Redi (Direttore degli investimenti Vertis Sgr), Cécile Huet (Vice Capo Unità Robotica e Intelligenza Artificiale Commissione europea), Ahmad Issa (Future Work Lab), Chris Melhuish (Bristol Robotics Laboratory), Kurt Nielsen (Robott-net), Francesca Ferro (Pal Robotics), Simone Ungaro (Movendo Technology), Martin Wisse (TU Delft Robotics Institut).

Abbiamo riflettuto riguardo i pro e i contro dell’applicazione della robotica al mondo delle piccole e medie imprese.

Le tecnologie infatti si stanno imponendo come partner fondamentale del lavoro umano. Ciò è già evidente da anni nella grande industria e negli ambienti di lavoro ad alta espressività tecnologica. Nel mondo delle PMI e della micro-impresa ciò non è così evidente.

Varie sono le cause, in particolare: la difficoltà per queste imprese di intercettare le innovazioni tecnologiche, la scarsità di prodotti robotici adatti alle loro esigenze, il problema della formazione al loro utilizzo, ecc. Vi sono poi aspetti di natura più generale ma particolarmente pesanti per le PMI, quali: il timore per l’impatto occupazionale, l’assenza di un quadro legislativo e regolamentare aggiornato, ecc.

Porteremo avanti la riflessione attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro per la sensibilizzazione sull’argomento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *