Archivi mensili: maggio 2017

Industria 4.0: primo trimestre 2017 + 13% per l’Italia, ma il mercato può crescere ancora

L’Industria 4.0 rappresenta una tendenza dell’automazione industriale che impiega nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti, attraverso smart production (nuove tecnologie produttive che creano collaborazione tra tutti gli elementi della produzione), smart services (tutte le infrastrutture informatiche che permettono di integrare i sistemi) e smart energy (creazione di sistemi più performanti e riduzione degli sprechi di energia). 

Necessario riportare i cittadini al centro della scena politica

La Francia è oggi al centro dell’attenzione internazionale: Emmanuel Macron è il nuovo Presidente della Repubblica.

Gli elettori francesi non hanno avuto però una vasta scelta per il voto: in effetti, nella scena dei partiti tradizionali, in Francia non esiste un partito paragonabile al Movimento 5 Stelle, per ideologia e programma politico. Questo è un vero peccato, poiché ritengo che sia necessaria una rivoluzione nel modo di fare politica: bisogna riavvicinarsi ai cittadini e al territorio attraverso strumenti di democrazia diretta (come il programma Rousseau del Movimento 5 Stelle, grazie al quale ognuno può esprimere la propria idea o proposta, può partecipare alla vita politica e finalmente abbiamo iniziato ad accorciare la distanza che c’era tra autorità e cittadini). Solo in questo modo i cittadini acquisteranno nuovamente fiducia nelle istituzioni partitiche.

L’Ue ha bloccato il piano di ristrutturazione per le banche venete

Niente di positivo per le banche venete, così come successo al Montepaschi durante le negoziazioni con la Direzione Generale competition della Ue. Il piano di ristrutturazione di Popolare Vicenza e Veneto Banca non è completo: la Bce aveva stabilito la fusione e la ricapitalizzazione precauzionale per 6,4 miliardi, ma è necessario allungare l’iter del negoziato di un altro paio di settimane, facendo slittare quindi il rilancio.

Nell’attesa di un responso da parte dell’Unione Europea sul destino delle banche venete, abbiamo deciso di tutelare i risparmiatori danneggiati dal dissesto di queste banche, attraverso un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Tutele e diritti per i lavoratori autonomi: c’è ancora molto da migliorare

Mentre una parte dell’Italia festeggia un Primo maggio “tradizionale”, in onore dei lavoratori dipendenti, l’altra parte ci ricorda la situazione dei lavoratori autonomi, che aspettano ancora la stesura di uno Statuto che possa finalmente migliorare le tutele per i liberi professionisti che lavorano in modo indipendente. Equo compenso, giorni di malattia, tutela della maternità, tempi di pagamento e riconoscimento della formazione, sono i problemi principali che caratterizzano lo status del lavoratore autonomo.

Mentre lo Statuto è bloccato nell’iter legislativo tra Camera e Senato, i freelance si trovano in uno stato di insicurezza totale e privi di una solida tutela giuridica: