WiFi4EU: vogliamo aumentare il budget dell’UE per una connessione internet gratuita in Europa

Oggi la Commissione ITRE del Parlamento Europeo (Industria, Ricerca ed Energia) ha approvato il piano WiFi4EU, un ambizioso progetto che mira a promuovere le connessioni Wi-Fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici quali parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e ospedali in tutta l’Europa. Il piano della Commissione europea punta a risolvere la mancanza di una connettività omogenea in alcune regioni d’Europa e rappresenta una prima risposta ai bisogni delle popolazioni locali, che molto spesso sono tagliate fuori a causa delle scarse infrastrutture, creando un vero e proprio divario digitale. 

Connettività a beneficio di tutti vuol dire che dove si vive e quanto si guadagna non sono importanti. Oggi proponiamo quindi di dotare entro il 2020 ogni paese e città europei di un accesso gratuito a Internet senza fili nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio”, così il Presidente della Commissione Juncker ha presentato
il progetto lo scorso settembre durante il discorso sullo stato dell’Unione. Juncker aveva anche inserito nelle priorità della sua legislatura la creazione di un mercato unico digitale, che avrebbe eliminato gli ostacoli che impediscono di sfruttare al massimo le opportunità offerte da Internet.

L’Unione europea ha stanziato per questo progetto 120 milioni di euro che saranno distribuiti tramite buoni, entro il 2020, agli enti pubblici locali che ne faranno richiesta (comuni e gruppi di comuni) e che intendono estendere la copertura Wi-Fi alle zone dove ancora non è presente. Il progetto WiFi4EU rientra nel “piano connettività” proposto dalla Commissione europea, che mira a migliorare e semplificare il quadro normativo delle telecomunicazioni in Europa e creare un mercato unico digitale.

Il principio è quello del “first come, first served” (primo arrivato, primo servito) e si mira a diffondere la connessione internet gratuita in 6000 – 8000 comunità.

Il progetto pilota, che sarà lanciato entro l’autunno 2017, prevede l’investimento iniziale di 20 milioni di fondi europei e la copertura di 1000 comunità locali.

Una delle priorità del Movimento 5 Stelle è il Wi-Fi con accesso libero e gratuito ovunque. Sosteniamo dunque il progetto WiFi4EU, ma ci siamo battuti su alcuni punti che crediamo essenziali:

  • Le promesse di Juncker non sono state rispettate! Il budget stanziato dall’UE non è sufficiente a rispondere alle richieste di tutti i cittadini europei: per questo abbiamo insistito per un aumento del budget da 120 milioni a 150 euro milioni di euro. La nostra proposta non è stata accolta e adesso il Consiglio punta a ridurre ulteriormente il budget. Ciò è ridicolo!
  • Pensiamo che sia fondamentale il coinvolgimento delle PMI locali e delle Start Up per i servizi Wi-Fi, poiché ciò favorirebbe l’innovazione e la creazione di occupazione nelle comunità locali.
  • La connessione gratuita dovrà essere gratuita e di facile accesso, rispettando tuttavia i massimi standard di tutela della sicurezza dei dati per tutti gli utenti.

L’apertura delle candidature sarà entro autunno 2017, continuate a seguirci per non perdere questa importante possibilità.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.