Tutta la verità sulla finta abolizione del roaming che nessuno vi dice

ROAMING, BORRELLI (M5S): “BEN VENGA ADDIO, MA NON SIA BEFFA PER CONSUMATORI”

Comunicato stampa. MoVimento 5 Stelle Europa, Strasburgo, 6 aprile 2017.

“Dal prossimo 15 giugno le compagnie telefoniche aboliranno i costi di roaming e potremo chiamare e navigare in tutta Europa alla stessa tariffa di casa. Sembra uno spot pubblicitario. Certo, perché non si vuole dire che è proprio la tariffa di casa che rischia di aumentare”, così David Borrelli, eurodeputato M5S, dopo il voto dell’europarlamento di Strasburgo sull’accordo tra Parlamento, Consiglio e Commissione europea sui prezzi dei servizi di roaming.

“Ben venga l’abolizione del roaming, ma auguriamoci che non diventi una beffa con aumenti sulle tariffe nazionali per tutti. Questo è il forte rischio che denunciamo: per compensare i mancati introiti del roaming gli operatori potrebbero aumentare le tariffe nazionali.
E gli aumenti riguarderanno tutti i cittadini: anche chi non viaggia e non metterà mai piede all’estero”, aggiunge Borrelli, membro della commissione per l’industria, la ricerca e l’energia (ITRE) del Parlamento europeo.

“Noi avremmo voluto tariffe massime all’ingrosso più basse, come quelle approvate in Commissione ITRE.
Ma sappiamo come funziona: il Consiglio, ancora una volta prende le difese dei più forti, come le grandi compagnie della telefonia mobile, senza considerare i possibili effetti collaterali per i cittadini e per i piccoli operatori di tariffe all’ingrosso così alte”, conclude Borrelli.

Il mio intervento in planaria: https://goo.gl/6k07af

L’addio al roaming è una beffa: rincari per tutti i cittadini: https://goo.gl/fvnK0n

Le fake news dell’Europa: il #Roaming NON è stato abolito: https://goo.gl/uNvdkA

TORNA ALL’HOME

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *