Al Parlamento europeo si scopre l’eccellenza della scienza africana

Ieri ho avuto il piacere di incontrare Il Dr. Bernie Fanaroff, direttore del progetto Square Kilometre Array che mira a costruire la più grande rete di radioscopi al mondo, un progetto di scienza e ingegneria che permetterà agli astronomi di monitorare e mappare vaste aree di cielo.

Al progetto, oltre al supporto dei governi di Australia, Canada, Cina, India, Italia, Olanda, Nuova Zelanda, Sudafrica, Svezia e Regno Unito, parteciperanno oltre 100 organizzazioni sparse in 20 paesi in tutti i continenti e metterà insieme scienziati e ingegneri di tutto il mondo.

L’opera monumentale è un progetto internazionale il cui obiettivo è costruire il più grande radiotelescopio in due siti, nella regione di Karoo in Sudafrica e nella regione del Murchison in Australia, in due delle località più remote della Terra.

L’incontro aveva lo scopo di discutere delle proposte per migliorare la cooperazione tra L’Unione Europea e il Sudafrica nel quadro di questo progetto che vede coinvolte moltissime aziende europee tra cui le italiane Telespazio e Finmeccanica.

Se ti è piaciuto, condividi il post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.