Europa e sanzioni

Il 2 dicembre 2014 la Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Italia a pagare una maximulta per non avere dato esecuzione a una sentenza del 2007 e non essersi adeguata alle direttive Ue sui rifiuti per le 198 discariche abusive presenti nel paese: una somma forfettaria di 40 milioni di euro, cui va aggiunta una penalità di oltre 42 milioni per ogni semestre di ritardo nell’attuazione della sentenza.Il 2 giugno scorso sono scaduti i sei mesi e le discariche bonificate dalle autorità italiane sono state soltanto 13.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *